Baklava

Baklava

Baklava

Per lo sciroppo:
1 tazza d’acqua
1 tazza di zucchero di canna
1 cucchiaino di miele

Per la teglia (20 x 30):

30 fogli di pasta fillo
1 tazza di burro fuso
200 gr di mandorle sgusciate
200 gr di pistacchi sgusciati
1 tazza di zucchero

A parte in un pentolino sciogliete lo zucchero nella sua tazza d’acqua
con il cucchiaino di miele, fate bollire e mettete da parte a
freddare. Tritate i pistacchi con le mandorle e lo zucchero. Mettete
da parte. Imburrate la teglia e ponete sul fondo 3 fogli di pasta
fillo che avete ciascuno spennellato con il burro fuso. Stendeteci
sopra uno strato del trito di pistacchi e mandorle. Ricoprite con tre
fogli di pasta fillo ciascuno spennellato di burro. E via così, fino
ad esaurimento della pasta e del trito di pistacchi e mandorle.
L’ultimo strato deve essere di pasta fillo.
A questo punto tagliate (prima di infornare) a rombi della dimensione
che preferite. Piccola, per mio gusto. Infornate a 180 gradi per una
mezz’ora scarsa. Quando sfornate, versatevi sopra lo sciroppo freddo e
lasciate freddare il tutto. Mangiare fredda!
Due commenti. La ricetta da cui sono partita diceva di aggiungere
cardamomo e cannella. Io ho provato con il cardamomo, ma davvero ne
basta pochissimo e si sente molto. Inoltre, questa è la baklava di
pistacchi, ma quella che mangiai da Anna era di noci, quindi se
preferite sostituite con le noci i pistacchi. E in ultimo, ne esistono
varianti con un po’ di cioccolato tra la frutta secca. Ancora non
sperimentato. Ma prevedo una versione 1.2 con le noci e una versione
1.3 con noci e cioccolato.

0 comments on “BaklavaAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *